Trapianto capelli

cmp_e_tricology

 

Trapianto capelli

(Bisezione Follicolare)

Presso il Centro Medico Polispecialistico, in collaborazione con Tricomedy (Istituto Catanese con esperienza trentennale nel settore tricologico microchirurgico implantologico), viene praticata la Bisezione Follicolare, tecnica brevettata in data 11 Luglio 2002 presso la Camera di Commercio di Catania, ha rivoluzionato le procedure microchirurgiche dell’autotrapianto dei capelli riducendo al minimo l’invasività dell'intervento e incrementando le percentuali di successo.

Il nostro metodo, ormai consolidato, si è rapidamente diffuso e in molti casi copiato da altri per la innovazione e i risultati estetici incomparabili.

Tale tipologia di interventi, non lascia nessuna cicatrice, macchia o deturpazione e nessuna mancanza di capelli nella zona donatrice.

 

Analisi computerizzata del capello

Il trattamento della calvizie può essere medico o chirurgico. Vi sono tre punti considerati fondamentali per l'ottenimento di un buon risultato:

La densità di capelli nella zona donatrice.

Valutazione della perdita di capelli nel futuro.

Valutazione obiettiva del successo dell'intervento.

L’esattezza dei test preliminari aiutano nella scelta della corretta terapia medica e del corretto trattamento chirurgico. Il cuoio capelluto e i follicoli possono essere analizzati utilizzando il software e strumenti che attraverso ingrandimenti visualizzano I’idoneità della pelle ed eventuali lesioni pigmentose.

 

Test preliminare dell'autotrapianto

1. Esame Tissutale (Grado di elasticità)

2. Densità Pilifera (Percentuale di idoneità al trapianto su 100 estrazioni)

3. Diametro del capello

4.Test Anestesia (compatibilità)

 

Gli obiettivi

1. Sicurezza Clinica

2. Verifica delle aspettative del paziente

3. Percentuale di riuscita

 

L'autotrapianto (Tecnica Bisezione Follicolare)

Durante un attento esame preliminare si analizzano i follicoli da espiantare. Una manovra precisa e minuziosa durante l’espianto permette di separare i follicoli piliferi senza intaccare la matrice produttiva germinativa. La percentuale di riuscita nelle aree soggette al prelievo sarà oggetto del test preliminare.

 

La microchirurgia

Il metodo della Bisezione Follicolare permette di prelevare i singoli bulbi piliferi ed innestarli nei punti desiderati con precisione assoluta. Il trattamento, non invasivo, è caratterizzato dall'assenza di traumi, punti di sutura o cicatrici. Il numero di capelli che può essere trapiantato con un singolo trattamento varia per diversi parametri che sono oggetto di valutazione nel corso del test preliminare.

Il metodo della bisezione follicolare nasce da un esperimento che si è sviluppato nel tempo in maniera controllata, riducendo i margini di errore sino ad annullarli. In fase di analisi, ci si basa su una prima osservazione, denominata mappatura della zona donatrice. Esistono due tecniche che utilizzano lo stesso strumento per l’espianto follicolare. Entrambe ugualmente efficaci nella correzione della calvizie.

La bisezione follicolare è più semplice da eseguire e non prevede rischi intra-operatori. Per contro può determinare una sensazione di lieve fastidio durante i primi giorni dopo l’intervento e consente un recupero visivo che, seppure veloce, si ottimizza nell'arco di qualche settimana.

I risultati

L’inseminazione dei follicoli avviene seguendo l’originaria mappatura pilifera del paziente. L’esatto punto di ingresso e l’inclinazione del pelo daranno vita ad una nuova capigliatura identica a quella perduta.

 

Tecnica Grancagnolo - Bisezione follicolare

Geneticamente i capelli da destinare all’espianto non contengono recettori ormonali, rimanendo immuni al testosterone anche nella nuova sede. Tricomedy è artefice, grazie a una seria ricerca, di una nuova tecnica che senza alcun trauma contrasta efficacemente la calvizie ripristinando i capelli perduti.

 

Bisezione follicolare - Altri campi di applicazione

L’applicazione della Bisezione Follicolare va oltre il semplice intervento estetico di rinfoltimento o di rimedio alla calvizie. Un’applicazione tipica è la correzione da traumi da incidente o di copertura di cicatrici causati da precedenti interventi con tecniche obsolete. La prima foto evidenzia l’area visibilmente traumatizzata, la seconda, la stessa area subito dopo l’autotrapianto (volutamente senza il colore, per renderla meno “cruda”).

Bisezione – follicolare – I risultati

Un altro esempio del risultato ottenuto grazie alla nuova tecnica di autotrapianto dei capelli.


 

© 2009 CMP - Centro Medico Polispecialistico - tutti i diritti riservati

In ottemperanza alla normativa Europea che a partire dal 2 giugno 2015 prevede che tutti i siti rilascino agli utenti una informativa riguardante la privacy questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Cookie informations